Incentivi

Detrazione fiscale del 50% Efficienza energetica ai fini energetici

Il 1° gennaio è entrata in vigore la LEGGE DI STABILITÀ 2018. La Legge ha confermato le detrazioni fiscali del 65% per gli interventi di efficientamento energetico (meglio note come Ecobonus) con una riduzione del 50% per gli impianti di riscaldamento a biomassa e del 50% per le ristrutturazioni edilizie, a cui si collega il bonus per l'acquisto di mobili elettrodomestici.

Scopri di più >

Detrazione fiscale del 50% Ristrutturazione

Con la Legge 28 dicembre 2015, n. 208 in materia di disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge di stabilità 2016). (15G00222)(GU Serie Generale n.302 del 30-12-2015 - Suppl. Ordinario n. 70) il Governo ha prorogato la detrazione fiscale del 50% sulle ristrutturazoni sino al Dicemmbre 2016.

Per le prestazioni di servizi relativi agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, si applica l'aliquota Iva agevolata del 10%.

Scopri di più >

Conto termico

Con la pubblicazione del DM 28/12/12, il c.d. decreto "Conto Termico", si dà attuazione al regime di sostegno introdotto dal decreto legislativo 3 marzo 2011, n. 28 per l'incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l'incremento dell'efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il Gestore dei Servizi Energetici – GSE S.p.A. è il soggetto responsabile dell'attuazione e della gestione del meccanismo, inclusa l'erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari.

Gli interventi incentivabili si riferiscono anche a casi di sostituzione di impianti termici esistenti con caldaie, stufe e camini a biomassa.

Il nuovo decreto introduce anche incentivi specifici per la Diagnosi Energetica e la Certificazione Energetica, se abbinate, a certe condizioni, agli interventi sopra citati.

L'incentivo è stato individuato sulla base della tipologia di intervento in funzione dell'incremento dell'efficienza energetica conseguibile con il miglioramento delle prestazioni energetiche dell'immobile e/o in funzione dell'energia producibile con gli impianti alimentati a fonti rinnovabili.

L'incentivo è un contributo alle spese sostenute e sarà erogato in rate annuali per una durata variabile (fra 2 e 5 anni) in funzione degli interventi realizzati.

Scopri di più >

IVA al 10% sulle stufe a pellet

Con l'interpello n954-31/2014 del 22 maggio scorso, l'agenzia dell'Entrate ha puntualizzato alcuni aspetti legati all'applicazione dell'IVA del 10% su stufe a pellets chiarendo i termini rispetto ai casi in cui applicare l'IVA al 10% per stufe a pellet fluido vettore acqua e fluido vettore aria.

Riportiamo articolo ripreso dal sito news euroconference nel quale si fa un chiarimento sull'argomento.

Leggi l'articolo >